Login
Slideshow
Previsioni Meteo

Terminato il camp estivo 2016. Il bilancio di Narciso Ferrer Aguilar.

Si è concluso nel migliore dei modi, così come era cominciato, il camp estivo 2016 del Porta Mortara. Tanti bambini e ragazzi, tra i 9 e i 14 anni, che hanno aderito alle due settimane di stage seguiti da coach Carlos Montoto aiutato nell’occasione da Narciso Ferrer Aguilar tecnico della Federazione espressamente voluto dalla società per aumentare ancor più il livello tecnico. «Abbiamo lavorato benissimo – spiega Ferrer – con tranquillità e grande spirito di amicizia tra tutti i ragazzi. Personalmente mi sono trovato molto bene perché la base di partenza è già a buon livello. Al mattino tutti concentrati sul gioco di difesa mentre al pomeriggio ci siamo divertiti con le battute». Ha intravisto qualche mini campioncino già sulla buona strada per affermarsi nel prossimo futuro? «Più di uno in verità – continua Ferrer – segno che il lavoro di questa società sta andando nella giusta direzione. Come ho detto le basi sono buone, serve solo un po’ di tempo per affinarle del tutto». A lei, tecnico federale che ha lavorato con molti altri club anche di categoria superiore (tra queste Godo, Bolzano, Viterbo, ndg.), cosa rimane di questa esperienza al Porta Mortara? «Tanto, davvero tanto – conclude Ferrer – perché ho potuto lavorare bene, come fossi in famiglia. La società è sempre stata al mio fianco, presente ad ogni mia richiesta. Poi con il mio collega e amico Carlos Montoto c’è stata la solita grande sintonia. Spero di poter tornare anche il prossimo anno. Per me sarebbe un peccato non succedesse».

Nemecsek

Il Porta presente al Trofeo delle Regioni 2016 con due coach e quindici prospetti.

Due coach, quindici tra giocatrici e giocatori. Quasi un record per il Porta Mortara Baseball che ha ‘prestato’ i suoi gioiellini al selezione del Piemonte che ha preso parte dal 24 al 26 giugno scorsi all’edizione 2016 del Trofeo delle Regioni. In terra emiliana il Piemonte era rappresentato nella categoria Ragazze dalle rossoblu Agnese Scazzosi, Alice Piscopo, Camilla Fazio col coach Gianni Gabri, quindi nelle Cadette da Giulia Torti, Kawtar El-Mahi, Rebecca Pertuso e Veronica Niro. In campo maschile per la categoria Ragazzi, insieme a coach Giuseppe Cerami, c’erano Gabriele Cerami, Mirco Romano e Pietro Astuti, nella categoria Allievi Lorenzo Costa, Marco Artitzu e Samuele Catalano mentre per i Cadetti sono stati convocati i già più affermati Andrea Palanca e Andrea Pretti. Proprio questi ultimi, battuti in finale dal Lazio che si è così riconfermato campione nazionale per il secondo anno consecutivo, hanno raccolto il miglior risultato finale. Per gli altri, battute d’arresto a parte, tanto divertimento assicurato e una buona dose d’esperienza in più che tornerà sicuramente utile in futuro. I tre allievi, insieme a Riccardo Bernasconi, saranno prossimamente a Rimini per un nuovo stage a livello nazionale.

Nemecsek

Una buona e sana giornata di minibaseball tra Porta Mortara, Vercelli e Nova Milanese

Talmente bello e divertente che ci siamo detti , facendo il verso ad una nota pubblicità, “bisogna farlo più spesso”
Parliamo del triangolare di minibaseball tra Nova Milanese – Vercelli e PortaMortara BaseballSoftball. Tantissimi bambini/e con tanta voglia di giocare e divertirsi .Complimenti a Lorena CeramiAntonella ZorraOzy Miani per aver organizzato questa bellissima giornata.

Sono 16 gli atleti del PortaMortara BaseballSoftball, chiamati al torneo delle regioni ad indossare la maglia del Piemonte.

Sono 16 gli atleti del PortaMortara BaseballSoftball, chiamati al torneo delle regioni ad indossare la maglia del Piemonte .
Questo è un risultato fortemente positivo, perché conferma i nostri sforzi e indica ancor di più, che il percorso seguito produce risultati.
E’ la strada giusta per mantenere alto il nome della scuola del PortaMortara BaseballSoftball
Anche questa volta abbiamo portato, ai nostri ragazzi e tecnici, la soddisfazione di confrontarsi con altre realtà, questo conferma che l’alta preparazione dei nostri atleti continua a trovare conferme. Siete l’orgoglio della divisa rossoblu che indossate, diventatelo anche per quella del PIEMONTE 1.2.3. PORTAAAAA
‪#‎portamortarabigfamily

Giovanili- Sotto la pioggia c’è gioia solo per i Cadetti.

La squadra Cadetti 2016

Ultimo week end di (quasi) sole lacrime anche per il settore giovanile. A sorridere, a giusta ragione, solo i Cadetti che battendo di misura 3-2 il Fossano hanno agganciato il Vercelli, a sua volta battuto dai Grizzlies Torino, in testa alla classifica. Per i rossoblu, numeri alla mano, è un primo posto che va solo cautamente gestito da qui alla fine del campionato. A due giornate dal termine, con Vercelli pure alle prese con un turno di sosta ancora da effettuare, sarà sufficiente vincerle entrambe per assicurarsi il titolo regionale. Turno da archiviare al più presto, purtroppo, per le altre categorie. I Ragazzi hanno perso la prima partita 5-8 contro il La Loggia Torino (la seconda è stata sospesa causa mal tempo), le Ragazze sono state piegate in casa 0-13 dal Bollate (anche in questo caso la seconda partita è stata sospesa per la forte pioggia) mentre gli Allievi hanno lasciato nelle mani di Settimo il titolo di campione ragionale perdendo 2-0 la sfida di finale. Note liete come al solito, infine, per i piccolini del minibaseball bravi a divertirsi nel migliore dei modi contro i pari età di Nova Milanese e Vercelli. Prossimo week end sosta obbligata dal calendario per tutti. Si tornerà a giocare tra dieci giorni.

-Nemecsek

Senior – L’A2 femminile impatta con Rescaldina, brusco stop della serie C a Bovisio Masciago

Ultimo turno con pochi chiari e molti scuri per le squadre senior. In serie A2 la divisone della posta nel match interno contro le Bulls Rescaldina (ok la prima 4-0, ko la seconda 0-6) ha di fatto negato una doppia affermazione che avrebbe consentito il quasi matematico accesso agli spareggi post season. Maluccio anche la maschile in serie C. Il ko per 5-3 subito a Bovisio Masciago fa perdere ulteriore contatto con l’alta classifica e rischia di vanificare l’ottimo percorso fin qui compiuto dalla squadra rossoblu. Per le ragazze, nonostante la prima posizione sia ormai obiettivo piuttosto remoto da raggiungere, rimane viva la rincorsa a quel 2° posto finale che assicurerebbe a capitan Martina Maruzzi e compagne di giocarsi gli spareggi per accedere ai successivi play off post season. «Abbiamo sciupato un’ottima occasione per chiudere ogni discorso – conferma la capitana – adesso ci toccano gli straordinari per rimettere tutto a posto. Non possiamo più fallire e ne siamo consapevoli. Dopo la sosta, contro Supramonte, ci aspettano due partite importanti e fondamentali, che dovremo portare a casa ad ogni costo. I play off sono il nostro obiettivo da inizio anno. Finora, a parte un paio di battute d’arresto non preventivate, ci siamo comportate sempre bene. Cosa vogliamo è ben chiaro a tutte e daremo il massimo per ottenerlo». La serie C, sempre il prossimo 3 luglio, ospiterà il Saronno per l’ultima chiamata verso la parte alta della classifica.

-Nemecsek

Serie A2: ONE – WALK ON…..

Come si sta in una casetta costruita così accuratamente su di un albero alto, altissimo, praticamente immenso? Bene, molto bene, da lassù si vede tutto, nascosti tra le foglie, così’ vicino al cielo e così lontani dalla terra, dall’ erba, dalla terra rossa …. Forse no, probabilmente mi piace anche il silenzio, mi fa pensare ad un sacco di cose, mi piace respirare l’aria pura, poter leggere la mia anima, quasi riesco anche ad impugnare la mia ombra … che forte, che strana sensazione… poi però sento un vociare, lontano … non cosi’ distante: trattengo il respiro una, due volte, riprendo fiato, trattengo ancora il respiro… sento il cuore battere un pochino più lentamente per cercare di capire … ho capito!!!! Il cuore torna a battere normale, veloce, velocissimo….. sono loro, sono le mie ragazze che parlano, un pochino ridono, un pochino no, ma sono loro. Sento il profumo dell’erba bagnata, della terra rossa … mi mancano, non posso più stare qui a contemplare l’azzurro lontano, devo immergermi nell’ azzurro, devo specchiarmi nei loro sorrisi anche se un pochino amari.

Is it getting better? …..O ti ho lasciato un gusto amaro in bocca? Gli U2, che mito, che carica mi danno …. Mai quanto le mie bianche-rosso-blu. Loro mi hanno aiutato a costruire il mio rifugio su quella splendida pianta in via Spreafico, loro mi hanno aiutato a tagliare le assi di legno e a dipingere i pannelli con i tre colori …. Non potevo stare un secondo in più a cercare di comprendere, avevo già inteso… il mio posto è lì con loro.

Noi insieme siamo IL RIFUGIO, uno splendido rifugio ove custodire le nostre gioie e le nostre delusioni, sono comunque solo di nostra proprietà. Quando pensi di volare non sai come sarà il vento una volta che ti sarai staccato da terra… in certi momenti sarai cosi’ vicino al sole che l’ ultimo pensiero sarà quello di rimettere i piedi sull’ erba … a volte ci tornerai cosi’ velocemente da pensare di non decollare più però….. però quando hai imparato a librarti nell’ aria ormai sai di poter fare di più oltre a camminare, correre e saltare.

Come si può essere tristi quando sai di avere imparato certe cose… forse un po’ rammaricati ma mai tristi. Ora posso anche tornare un po’ nella casetta tra le verdi foglie sapendo che, comunque sia, il mio posto e’ tra i vostri sorrisi immerso nella terra rossa.

Walk on… di strada ne abbiamo fatta ma ne faremo ancora molta.

I Cadetti vedono il primato

Buon momento per la Squadra Cadetti che, dopo la bella vittoria esterna sulla Cairese della settimana scorsa, supera sul campo di casa anche il Fossano.

Vittoria di misura (3-2), quella sui cuneesi, che ha ancora una volta confermato quelle che sono oramai le caratteristiche consolidate della formazione di Sabino e Chicco: buona difesa, ma attacco piuttosto sterile: anche sabato solo due valide per i RossoBlu per mano di Catalano e Pelella, quest’ultimo autore di uno spettacolare triplo.
Allo scarso bottino offensivo, fortunatamente fa eco una solida prestazione difensiva, con un buon monte di lancio (6K per Pretti ed 1K per Olzer) nei cinque inning giocati, un ricevitore (Catalano) che non lascia spazio ai corridori sulle basi ed una difesa pronta ad eliminare gli avversari con prese al volo sugli esterni e ottime giocate in diamante ad opera di Artitzu (classe 2002 prestato ai Cadetti), Sulpizio e Giacobbo.
Con la vittoria di Sabato i Cadetti portano il loro record a .800.

Ma la notizia di giornata è rappresentata dalla sconfitta degli amici-rivali del Vercelli che sul campo dei Grizzlies Torino perdono per 5-4. Con questi risultati i Cadetti rientrano pienamente in corsa per la conquista del titolo; vincendo le prossime due partite, indipendentemente dai risultati che otterrà il Vercelli (che dovrà osservare anche un turno di riposo), il Porta Mortara si porterebbe in testa alla classifica, godendo anche del vantaggio nello scontro diretto con i “bicciolani”.
Non sarà certo una passeggiata dovendo affrontare squadroni come il Settimo e gli stessi Grizzlies – rispettivamente terzi e quarti in classifica – e per questo bisognerà dare il massimo. I nostri sono attesi dunque da una vera e propria prova di maturità che affronteranno però con il vantaggio DI ESSERE PADRONI DEL PROPRIO DESTINO.

Campionato Baseball Categoria Allievi: CON DUE VITTORIE GLI ALLIEVI CENTRANO L’OBIETTIVO

Novara, 11 Giugno 2016

Nel recupero della 17a e 18a giornata di campionato, gli allievi del Porta Mortara baseball Softball Novara, centrano l’obiettivo e staccano il biglietto per lo spareggio del titolo regionale del 19 giugno 2016, contro i pari età del Settimo Baseball. Nella prima gara di recupero vinta 18 a 3 i ragazzi di Giuseppe Cerami e Carlos Montoto coadiuvati da Luca Palanca hanno primeggiato contro la compagine di Castellamonte, i novaresi già al terzo inning si trovavano  in vantaggio per 13 a 0 con due sole valide di Marco Artitzu, gli altri punti sono stati segnati nelle altre riprese dove Simone Morganti e Miguel Astupillo hanno contribuito con una valida a testa. In grande evidenza muro ricevitore Lorenzo Costa e gli esterni Riccardo Donati, Miguel Astupillo e Gabriele Cerami che neutralizzando le volate avversarie con prese al volo non concedevano agli avversari l’avanzamento sulle basi. Ancora una volta Mattia Piccolo viene schierato in prima base dove da sicurezza ai compagni d’avventura. Il piccolo guerriero Pietro Astuti confermato in terza base blocca spesso e volentieri gli avversari sul sacchetto di seconda e in interbase il sorridente Mirco Romano che con elastici movimenti tiene costretti gli avversari a stazionare in seconda base. Nella seconda gara i tecnici novaresi sono costretti per causa di forza maggiore a schierare la stessa formazione. Nulla hanno potuto i Castellamontesi contro i lanciatori e la difesa Rosso/blu, chiudendo l’incontro 8 a 0 portando la squadra  in vetta alla classifica congiuntamente con i portacolori del Settimo Baseball. Quindi domenica 19 giugno, come richiesto dal dirigente Pietro Sesia, tutti i componenti il Roster Novarese sono convocati per la trasferta in campo neutro a Castellamonte mentre il fotografo ufficiale Nicola Romano e il capo ultra Bruno Astuti invitano tutti i parenti e amici per una bella foto del pubblico in occasione dello spareggio.

13-06-2016: Serie C maschile e A2 femminile sempre al top

Serie C maschile e A2 femminile sempre al top

Porta Mortara ancora sugli scudi nei campionati senior. Ai colori rossoblu non fa differenza alcuna baseball e softball. Tanto che i ragazzi della serie C hanno sbancato senza problemi 6-10 il campo di Malnate volando di nuovo verso l’altissima classifica, mentre le ragazze dell’A2 sono uscite sul tappeto rosso dal diamante di Cairo Montenotte (doppia affermazione per 8-9 e 1-15) ed ora aspettano con immutato ottimismo l’importantissima sfida di domenica prossima contro Rescaldina. Una vera e propria prova del nove per lasciarsi definitivamente alle spalle l’ultimo avversario diretto nella lotta play off. Un’ulteriore doppia vittoria novarese significherebbe un passo forse già decisivo per assicurarsi gli spareggi post season.  La serie C viaggerà invece alla volta di Bovisio Masciago con l’imperativo di proseguire l’ottimo stato di forma del collettivo.

-Nemecsek

Archivi
Chi c'é online
2 visitatori online
2 ospiti, 0 membri
Fornito da Visitor Maps